Associazione Nazionale Carabinieri
"V.Brig. Salvo D’Acquisto M.O.V.M” Roma Divino Amore

5 aprile 2014 Precetto pasquale dei Carabinieri presso il Santuario del Divino Amore

Il 5 aprile 2014 , nel suggestivo scenario del Santuario della Madonna del Divino Amore, Rettore Don Fernando Altieri , si è celebrato il precetto Pasquale organizzato dal Generale di brigata Gaetano Maruccia, Comandante della Regione Carabinieri Lazio, alla presenza di tutte le più alte cariche di comando dell’Arma e della Associazione Nazionale Carabinieri presieduta dal Generale di Corpo D’Armata Libero Lo Sardo rappresentato durante il precetto Pasquale dal Generale (D) Luigi Magliuolo. La funzione è stata concelebrata dai cappellani militari e presieduta da Sua Eccellenza il Vescovo Ordinario Militare d' Italia Santo Marcianò.
Durante l’omelia sono stati eseguiti canti dal Coro del Vicariato della Basilica di San Pietro in Vaticano, accompagnati dalla Fanfara dell’Arma dei Carabinieri.
Nel pomeriggio si è aggiunto alle migliaia di militari membri del A.N.C. e familiari il Generale C.A. Leonardo Gallitelli, Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, che ha avuto una parola per tutti ed ha ricordato nel suo saluto la famiglia dell'Arma e lo spirito di servizio e sacrificio che la caratterizza nell'insieme di tutti e in ciascun individuo! Tutti i presenti si sono stretti ai familiari dei caduti ringraziandoli sempre per il sacrificio e la sofferenza che è memoria ed orgoglio del servizio reso all'Italia. L'ordinario militare ed il Comandante Generale hanno invitati i presenti ad essere a San Pietro con Papa Francesco il 6 giugno, giorno del bicentenario di fondazione dell'Arma dei Carabinieri.
Nel pomeriggio le unità cinofile del Nucleo di Santa Maria di Galeria e gli artificieri del Comando Provinciale di Roma si sono esibiti nel piazzale antistante il Santuario in una dimostrazione di salvataggio in caso di calamità naturali e di un disinnesco di residuati bellici. Infine i massimi vertici militari si sono intrattenuti con i familiari delle Vittime del Dovere, ai quali è stato consegnato un simbolico riconoscimento in ricordo della giornata.
Molto seguito dai ragazzi l’esibizione di un mago (Carabiniere) che ha appassionato la platea. A seguire, il concerto della Fanfara della Scuola Allievi di Roma diretta dal Maestro Maresciallo Capo Danilo Di Silvestro che ha eseguito un ricco repertorio, dalle tradizionali marce militari ai brani classici più famosi.
Presenti alte cariche militari e di un folto pubblico, la Fanfara ha concluso il concerto tra gli applausi con “La leggenda del Piave”, “La Fedelissima” – Marcia d’Ordinanza dell’Arma dei Carabinieri – e “Il canto degli italiani” – Inno Nazionale Italiano. Alle 17,00 infine il saluto conclusivo delle massime Autorità militari presenti con l’arrivederci al 5 e 6 Giugno prossimo in occasione dei festeggiamenti del bicentenario della gloriosa Arma dei Carabinieri.
Una folta delegazione della nostra Sezione, oltre a partecipare alla celebrazione del Precetto, ha svolto con il gruppo dei Volontari un valido servizio per garantire la piena riuscita dell’evento, unitamente ai Carabinieri della Stazione del Divino Amore, con il Comandante Maresciallo Bennici ed il vice Maresciallo Iuliano e con il coordinamento del Capitano Stanziani Comandante della Compagnia di Pomezia. Il Generale Magliuolo, come massima autorità dell’Associazione Nazionale Carabinieri presente al Santuario, al termine del Precetto, si è congratulato con lo scrivente per l’attività svolta e per i riconoscimenti che ha ricevuto dalle altre autorità per l’impeccabile e prezioso lavoro messo in atto. Il merito ed i sinceri apprezzamenti ricevuti vanno a tutti i componenti del gruppo a cui va aggiunto il mio personale e sentito ringraziamento. Il Presidente Pietro Paolo DEMONTIS