Associazione Nazionale Carabinieri
"V.Brig. Salvo D’Acquisto M.O.V.M” Roma Divino Amore

12 Ottobre 2014 "Una Mela per la vita"

 

 

“UNA MELA PER LA VITA”

INIZIATIVA PER SOSTENERE LA RICERCA SULLA SCLEROSI MULTIPLA

NOI C’ERAVAMO

Domenica 12 ottobre 2014, al Centro Commerciale i Granai ed al Parco dell’Eur, alcuni nostri volontari in uniforme hanno collaborato con i volontari dell’A.I.S.M. (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) per la raccolta di fondi da destinare alla ricerca di questa malattia neurodegenerativa del nostro sistema nervoso centrale, che negli ultimi anni ha fatto grandi passi nel chiarire il modo con cui la malattia agisce, permettendo così di arrivare ad una diagnosi ed a un trattamento che consentono alle persone con sclerosi multipla di mantenere comunque una buona qualità di vita.

E’ stata una giornata particolare, dove ancora una volta, la generosità di uomini e donne, di giovani e anziani, ha prevalso sulla crisi che ci attanaglia, sui problemi di tutti i giorni che non valgono nulla di fronte a chi sta male.

Nel mondo si contano circa 2,5-3 milioni di persone con S.M., di cui 600.000 in Europa e circa 70.000 in Italia. La Sclerosi Multipla è diagnosticata mediamente tra i 20 ed i 40 anni di età.  Le donne  risultano colpite in numero doppio rispetto agli uomini.

Alla base della SM vi è un processo di demielinizzazione che determina danni o perdita della mielina e la formazione di lesioni (placche) che possono evolvere da una fase infiammatoria iniziale a una fase cronica, in cui assumono caratteristiche simili a cicatrici, da cui deriva il termine “sclerosi”.

Dicevamo che è stata una giornata anche di sorrisi e di palloncini colorati distribuiti dai volontari AISM ai numerosissimi bambini presenti, che si sono divertiti e hanno coinvolto i loro genitori che, senza indugi,  hanno mostrato un cuore grande così.

Le mele rosse e verdi donate dai volontari AISM in un grazioso sacchetto rosso, con incluso un depliant utilissimo sulla SM, avevano un sapore particolare, erano buonissime, sapevano di solidarietà, sapevano di buono, di aiuto verso un settore che non sempre è al centro delle attenzioni dei governanti, distolti da altre priorità, come se la ricerca non fosse al di sopra di ogni cosa.

La sclerosi multipla può manifestarsi anche in età adolescenziale, tra i 12 ed i 18 anni, risulta meno frequente al di sotto dei 10 anni di età. Questa malattia coinvolge quindi  sia la persona che, ovviamente, il nucleo familiare, in primis i genitori, ma anche gli amici, i compagni di scuola, e comporta dinamiche ed esigenze specifiche.

Per informazione, forniamo alcuni cenni su come può presentarsi la SM: i sintomi possono variare da persona a persona. I sintomi più ricorrenti sono i disturbi visivi (sdoppiamento della vista o movimenti non controllabili dell’occhio),  disturbi delle sensibilità (persistenti formicolii, sensazione di intorpidimento degli arti o perdita di sensibilità al tatto, difficoltà a percepire il caldo ed il freddo), fatica e debolezza (percepita come difficoltà a svolgere e a sostenere attività anche usuali).

Questi sintomi, se non opportunamente riconosciuti possono creare ansie e timori e condurre ad accertamenti non necessari. Per questi motivi, sono essenziali una corretta interpretazione dei sintomi, una buona relazione fra medico e paziente e la programmazione di regolari visite neurologiche di controllo.

Al termine della giornata trascorsa con i volontari AISM possiamo trarre un bilancio  positivo, dove si sono mescolate le esperienze di tutti, dove è prevalso l’atteggiamento di collaborazione dei cittadini e la  nostra voglia di renderci utili alla comunità. In fin dei conti è bastato poco per sentirci tutti coinvolti in un grande ideale abbraccio di solidarietà